LEGGI L'INFORMATIVA FEDERTREK RIGUARDO LE ESCURSIONI


18 APRILE 2021 - VALLELATA


Scopriamo la campagna di Aprilia


CAUSA ZONA ARANCIONE L'ESCURSIONE È RISERVATA AI RESIDENTI NEL COMUNE DI APRILIA


Andiamo alla scoperta di un territorio sconosciuto a tanti, una zona che ci offre una selva
mediterranea e un bosco misto con la presenza di alberi di quercia di grandi dimensioni. Non
mancano le zone prative che attraverseremo fino a raggiungere un piccolo altopiano con la presenza
di cipressi, eucalipto e oliveti.

CLIC QUI PER SCARICARE LA LOCANDINA



DAL 29 MAGGIO AL 2 GIUGNO 2021 posticipata DAL 2 AL 6 GIUGNO 2021- LA VIA FRANCIGENA


Nell'età dell'impero di Roma una fitta rete di strade lastricate percorreva l'Europa, e su di essa si spostavano mercanti e viaggiatori, carri e masserizie, generali ed eserciti, che trascorrevano sulla via settimane o mesi di viaggio. Anche le invasioni barbariche non posero fine al continuo viaggiare, e alle vie commerciali nel medioevo si affiancarono i percorsi che conducevano alle grandi mete della cristianità medievale: Santiago, Roma e Gerusalemme. La via Francigena diretta a Roma, che altro non era se non una direzione e una consuetudine (non certo una strada unitaria vera e propria), nacque in questi anni. Per noi oggi il nome della via è strettamente legato alla figura di Sigerico, il vescovo che della strada diretta da S. Pietro fino a Canterbury ci ha lasciato una descrizione precisa, tappa per tappa. Partito da Canterbury nel 990, Sigerico raggiunse Roma per ricevere l'investitura papale da Giovanni XV e il simbolo della sua carica di arcivescovo: il pallio. Lungo la via del ritorno, attraversata tutta l'Italia da Roma al Gran San Bernardo, toccate l'attuale Svizzera e la Francia, Sigerico raggiunse il punto di partenza, lasciando scritte le tappe che avevano segnato il suo viaggio. Il prezioso manoscritto fa parte della Cotton Collection della British Library di Londra, ed elenca le 79 località in cui il prelato e il suo seguito sostarono per la notte. La maggior parte delle tappe indicate da Sigerico corrisponde a località esistenti, o a toponimi che sono stati identificati dagli storici. Mancano all’appello solo due o tre luoghi, il cui nome è stato cancellato dallo scorrere dei secoli e anche, probabilmente, delle successive dall’itinerario originale da parte dei pellegrini diretti a Roma.

La quota è calcolata per 25 partecipanti (normativa attuale norme anti Covid sulla capienza sul pullman) se le normativa cambierà e si potranno prendere più prenotazioni, la quota avrà una riduzione in percentuale alle nuove prenotazioni.

 Si precisa che la quota versata all’agenzia sarà bloccata fino a quando le normativa dei spostamenti tra una regione e l’altra sarà normalizzata. In caso di divieti governativi la quota di acconto verrà restituita.



CLIC QUI PER SCARICARE LA LOCANDINA


3 - 8 SETTEMBRE 2021 - KALABRIA COAST TO COAST




Dalle bianche spiagge ioniche della Costa degli Aranci, partendo da Soverato e attraversando il
territorio montano delle Preserre Calabre nel loro tratto più breve, passando per i suggestivi borghi
di Petrizzi, San Vito sullo Ionio e Monterosso Calabro, il Cammino Kalabria Coast to Coast, giunge
nella pittoresca Pizzo, arroccata su uno sperone tufaceo che si erge a picco sulle dorate spiagge
tirreniche della Costa degli Dei. Il Cammino Kalabria Coast to Coast, è un percorso naturalistico di
55 km, da assaporare a passo lento tra distese di ulivi secolari, filari di vite, campi di grano e fichi d’
india, boschi di castagni e faggi secolari, pittoresche pietre granitiche modellate dal tempo e la
magnifica oasi naturalistica del lago Angitola. Ma è soprattutto un viaggio emozionale e sensoriale
all’ interno di una Calabria lontana dalle consuete rotte turistiche, alla scoperta di quegli antichi
sapori e valori che sono le radici di questa meravigliosa Terra, ricca di storia e cultura millenaria e
dove il tempo sembra essersi fermato.”

CLIC QUI PER SCARICARE LA LOCANDINA




IL GIORNALINO DI MONTAGNA LIBERA

ULTIMO NUMERO: Roccantica, il trekking degli eremi