È uscito il programma delle escursioni 2020!

Vai alla pagina Calendario per consultarlo.


IL GIORNALINO DI MONTAGNA LIBERA


ULTIMO NUMERO: Il cammino di Francesco

PROSSIME ESCURSIONI CON PERNOTTAMENTO


18 - 19 Aprile / 25- 26 Aprile 2020 - Il sentiero degli Dei

Sentiero degli Dei

Costiera Amalfitana: Il Sentiero degli Dei e Punta Campanella (penisola Sorrentina)

Due giorni da trascorrere coinvolgendo i cinque sensi, la Vista per ammirare paesaggi incantevoli, l'Olfatto per sentire i profumo dei limoni, il Gusto per assaporare i sapori Mediterranei, l'Udito per ascoltare il rumore del mare, il Tatto per sfiorare la Magica Atmosfera di questi luoghi.

Abbiamo deciso di proporre un doppio weekend, per cercare di soddisfare le tante richieste. Al momento della prenotazione, specificare il weekend che si preferisce.

30 - 31 Maggio / 1- 2 Giugno 2020 - La Via Francigena in Toscana

Nell'età dell'impero di Roma una fitta rete di strade lastricate percorreva l'Europa, e su di essa si spostavano mercanti e viaggiatori, carri e masserizie, generali ed eserciti, che trascorrevano sulla via settimane o mesi di viaggio. Anche le invasioni barbariche non posero fine al continuo viaggiare, e alle vie commerciali nel medioevo si affiancarono i percorsi che conducevano alle grandi mete della cristianità medievale: Santiago, Roma e Gerusalemme. La via Francigena diretta a Roma, che altro non era se non una direzione e una consuetudine (non certo una strada unitaria vera e propria), nacque in questi anni. Per noi oggi il nome della via è strettamente legato alla figura di Sigerico, il vescovo che della strada diretta da S. Pietro fino a Canterbury ci ha lasciato una descrizione precisa, tappa per tappa. Partito da Canterbury nel 990, Sigerico raggiunse Roma per ricevere l'investitura papale da Giovanni XV e il simbolo della sua carica di arcivescovo: il pallio. Lungo la via del ritorno, attraversata tutta l'Italia da Roma al Gran San Bernardo, toccate l'attuale Svizzera e la Francia, Sigerico raggiunse il punto di partenza, lasciando scritte le tappe che avevano segnato il suo viaggio. Il prezioso manoscritto fa parte della Cotton Collection della British Library di Londra, ed elenca le 79 località in cui il prelato e il suo seguito sostarono per la notte. La maggior parte delle tappe indicate da Sigerico corrisponde a località esistenti, o a toponimi che sono stati identificati dagli storici. Mancano all'appello solo due o tre luoghi, il cui nome è stato cancellato dallo scorrere dei secoli e anche, probabilmente, delle successive deviazioni dall'itinerario originale da parte dei pellegrini diretti a Roma.

Scarica la locandina

PROSSIME ESCURSIONI GIORNALIERE


DOMENICA 23 FEBBRAIO 2020 - Roccantica, il Trekking degli Eremi

Roccantica è una piccolo Borgo incastonato nel cuore della Sabina ed immerso in un tranquillo paesaggio ricco di verde. Nonostante ci si trovi in un ambiente montuoso a 500 metri di altitudine, grazie alla sua esposizione, il paese risulta essere ben assolato e quindi gradevole anche nei periodi freddi. I primi documenti che parlano di Roccantica, risalgono all'anno 840, grazie a Lotario Re Franco, discendente di Pipino. Il paese, nei secoli visse le vicende di tanti borghi nella Sabina, gli attacchi da parte dei Saraceni, lotte interne. Fù possedimento dell'Abbazia di Farfa, e teatro delle lotte tra i Papi per la conquista del Potere Temporale. Dopo tanti avvenimenti, Roccantica, nel 1860 venne annessa al Regno d'Italia, fece parte della provincia di Perugia, poi di Roma e dal 1927 della nuova provincia di Rieti, nel 1939 fu costituito comune.

  • Difficoltà: E
  • Dislivello: Salita/Discesa: 420m.
  • Lunghezza percorso: 10 km

Scarica la locandina