LEGGI L'INFORMATIVA FEDERTREK RIGUARDO LE ESCURSIONI


PROSSIME ESCURSIONI

Siamo pronti per riprendere il nostro Cammino, oggi possiamo fare solo una programmazione a breve scadenza e per il trasporto con il pullman dobbiamo aspettare ancora un pochino (lo speriamo). Vi preghiamo di leggere con attenzione la locandina. Le modalitÓ di questa escursione stravolgono, il nostro modo di andare in montagna. Confidiamo nella tua Passione Montanara per sostenere Montagna Libera e riprendere (in sicurezza) alla grande. Buon Cammino

SABATO 11 LUGLIO 2020 - La Via Sacra sul Monte Albano

Conosciamo il territorio dei Castelli Romani

Terzo appuntamento dei percorsi "Conosciamo il territorio dei Castelli Romani". Sabato, torneremo a Rocca di Papa, ma questa volta cammineremo nei boschi. Percorrendo la Via Sacra, arriveremo al "balcone dei laghi", un punto panoramico da dove si possono ammirare il lago di Nemi e il lago Albano, due occhi celesti che spuntano dal verde scuro dei boschi castellani.

  • DifficoltÓ: T Lunghezza percorso ad anello: 4,2 km circa
  • Dislivello: salita /discesa: 150 m. Durata: 2,30 h

SCARICA LA LOCANDINA


SABATO 4 - DOMENICA 5 LUGLIO 2020 - Monte Velino

Il Signore del Lago

Dal parcheggio in prossimitÓ di S. Maria in Valle Porclaneta m 1020, si sale per una carrareccia, dopo 400 m si lascia la strada e si continua dritto sul sentiero n. 3, si risale il Vallone di Sevýce fino all'omonimo fontanile perenne m 1975, si prosegue fino alla Selletta dei Cavalli, qui si trova il Rifugio Capanna di Sevýce m 2119. Dalla Selletta dei Cavalli m 2112, il sentiero continua, la salita Ŕ pi¨ morbida, continuando sul sentiero n░ 3 si arriva alla vetta del Monte Velino m 2487. Il sentiero n░ 3A Ŕ consigliato per la discesa al Rifugio Capanna di Sevice m 2119 e poi da lý stesso percorso dell'andata, per riscendere.

  • DifficoltÓ: EE Lunghezza percorso: 16,00 km circa A/R
  • Dislivello: salita /discesa: 1550 m. Durata 7,30
  • SCARICA LA LOCANDINA


    SABATO 18 - DOMENICA 19 LUGLIO 2020 - Gran Sasso

    Il fascino di Santo Stefano di Sessanio

    Il mistero di Rocca Calascio

    La maestositÓ del Gran Sasso

    Con 120 abitanti e situato nel Parco Nazionale del Gran Sasso-Monti della Laga, Santo Stefano di Sessanio, gioiello architettonico d'etÓ medievale. Il paese Ŕ arroccato su una collina a 1.251 metri ed Ŕ considerato tra i Borghi pi¨ belli d'Abruzzo per il decoro architettonico, risalente all'epoca medievale e ancora perfettamente integro. Rocca Calascio, Ŕ una struttura, interamente in pietra bianca a conci squadrati, si compone di un maschio centrale, probabilmente preesistente, di una cerchia muraria merlata in ciottoli e quattro torri d'angolo a base circolare fortemente scarpate. . Il castello, danneggiato dal terremoto del 1703, Ŕ stato soggetto a una serie di restauri conservativi tra il 1986 ed il 1989 volti a risanare la struttura e a consentirne il recupero architettonico-funzionale, ed Ŕ oggi fruibile gratuitamente ai visitatori. Alle pendici del maestoso Gran Sasso si estende Campo Imperatore, straordinario altopiano abruzzese conosciuto anche come "Piccolo Tibet". Un nome davvero importante che evoca paesaggi eccezionali e anni di storia geologica tumultuosa. Il Gran Sasso d'Italia Ŕ il massiccio montuoso pi¨ alto degli Appennini. ╚ situato interamente in Abruzzo,nella dorsale pi¨ orientale dell'Appennino abruzzese. La mole dolomitica del Gran Sasso domina il paesaggio, stagliandosi sui monti, i colli, i pascoli e le valli coltivate. Il signore degli Appennini (2912 mt) si erge verticalmente ad est, con il maestoso "Paretone" e a meridione sui pascoli sterminati di Campo Imperatore

    SCARICA LA LOCANDINA


    IL GIORNALINO DI MONTAGNA LIBERA

    ULTIMO NUMERO: Roccantica, il trekking degli eremi