MONTAGNA LIBERA

MONTAGNA LIBERA

ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE

ADERENTE A FEDERTREK

LEGGI L'INFORMATIVA FEDERTREK RIGUARDO LE ESCURSIONI

È DISPONIBILE IL PROGRAMMA ESCURSIONI 2022   

Montagna Libera è pronta per accompagnarti in tante belle escursioni nel prossimo anno. 
Il Consiglio Direttivo, con il contributo di alcuni soci, ha "creato" il programma delle nostre attività sociali per il 2022, cercando di diversificare la tipologia delle escursioni per un maggior coinvolgimento dei soci. 

CLIC QUI PER SCARICARE IL PROGRAMMA 
 

15 MAGGIO 2022 - I PUGNALONI DI ACQUAPENDENTE
 

Il borgo di Torre Alfina e il Bosco del Sasseto 


Programma:
Arrivo a Torre Alfina, (previsto alle ore 10 circa) visita del caratteristico borgo, sovrastato dal Castello. Dopo la visita del borgo, il grupp si divide in due gruppetti:

Gruppetto Turistico:
Trasferimento in pullman ad Acquapendente. Da piazza del Duomo, camminando su Via Roma, si raggiunge il Museo della città, visita guidata. Ore 12,30 fine della visita. Pranzo libero. Il programma della festa prevede alle ore 15 in Piazza del Santo Sepolcro l'arrivo dei Pugnaloni. Ore 16, nel centro storico, sfilata del Corteo Storico.

Gruppetto Escursionistico:
Terminata la visita del Borgo di Torre Alfina, visita/escursionistica del Bosco del Sasseto. Dopo la sosta per il pranzo al sacco, cammineremo fino ad Acquapendente. Orario di arrivo previsto alle ore 15,30/16,00. Full immersion nella Festa dei Pugnaloni.

Difficoltà: E - Dislivello salita: 250 m - Discesa: 250 m. Lunghezza percorso: 12 km circa Durata 5 h circa Pranzo al sacco

CLIC QUI PER SCARICARE LA LOCANDINA 
 

2 - 5 GIUGNO 2022 - LA VIA FRANCIGENA 
 

La Via Francigena in Toscana, un'esperienza unica 

La Via Francigena diretta a Roma, non era una sola strada ben definita come era stata la norma nell'epoca delle solide e ben costruite vie consolari romane: progettate con un tracciato stabilito e con le loro stazioni di posta, venivano poi mantenute in buono stato da appositi funzionari. Secondo gli storici, nel medioevo i viaggiatori seguivano sì una direttrice fondamentale, ma spesso, a causa della mancanza di infrastrutture solide e ben definite (come i tratti di lastricato o i ponti in pietra), il traffico passava senza problemi da una via a una sua parallela, segnando così le fortune e le disgrazie di paesi e borghi lungo il tragitto. Per noi oggi il nome della via è strettamente legato alla figura di Sigerico, il vescovo che nel 990 è partito da Canterbury per raggiungere Roma Lungo la via del ritorno, attraversò tutta l'Italia da Roma al Gran San Bernardo, toccate l'attuale Svizzera e la Francia, Sigerico raggiunse il punto di partenza, lasciando scritte le tappe che avevano segnato il suo viaggio. Il prezioso manoscritto elenca le 79 località in cui il prelato e il suo seguito sostarono per la notte. La maggior parte delle tappe indicate da Sigerico corrisponde a località esistenti, o a toponimi che sono stati identificati dagli storici. Mancano all'appello solo due o tre luoghi, il cui nome è stato cancellato dallo scorrere dei secoli. 

CLIC QUI PER SCARICARE LA LOCANDINA 


 

9 - 16 LUGLIO 2022 - LA SETTIMANA VERDE 
 

In Val di Non - Trentino 

Montagna Libera per la prima volta propone la Settimana Verde e abbiamo deciso di andare in Trentino in Val di Non. Trascorreremo il nostro soggiorno a Coredo, piccolo borgo nel comune di Predaia. 
 

Settimana Verde a Coredo, Val di Non


CLIC QUI PER SCARICARE LA LOCANDINA